i nostri sostenitori

nmt   conceria ferrero   colia assicurazioni   colia assicurazioni   protennis   Capello servizi   Top Consulting  

Questa pagina ha avuto 77514 visitatori




Diario 2019

Diario 2020

 

Domus 2
titolo testo data di pubblicazione
Pe me Sabato 18 Luglio 2020 sarà sempre una data da ricordare perchè coincide con la prima partita in un torneo dall'operazione subita a Pavia l' 11 Settembre 2019 al tendine rotuleo del ginocchio sinistro.
Vi devo confessare che in tutto questo tempo ho avuto diversi momenti di sconforto perchè la piena guarigione tardava ad arrivare.
Son passati più di 10 mesi da quel giorno in sala operatoria e quasi 2 anni(Ottobre 2018) dal torneo giocato a Monastir(Tunisia) in cui avevo raccolto gli ultimi punti Atp.
Ma vi giuro che non ho mai mollato e vi posso assicurare che sono arrivato a ringraziare l'opportunità concessami dal lockdown che, avendo bloccato tutto, mi ha permesso di lavorare in palestra tutti i giorni per riprendermi tutta quella massa muscolare liquefatta nel periodo di fermo.
Sono rientrato in gioco nel torneo di doppio più prestigioso dell'anno, la Racchetta d'oro organizzata dal Royal club di Torino in coppia con il mio vecchio compagno Alberto Bagarello.
Siamo partiti Sabato 18 accreditati della quarta testa di serie affrontando la coppia Baldi(2.7)-Rolando(2.6): il timore che il ginocchio non reggesse è durato lo spazio di un game. Poi è tornato, come d'incanto, tutto come prima chiudendo il match con un perentorio 6-2/6-4. Mercoledì 22 siamo stati opposti alla quinta testa di serie formata dai fratelli Bolla(2.4-2.4) su cui abbiamo avuto il sopravvento per 6-3/7-6.
Purtroppo nelle ultime fasi del tie-break ho sentito tirare sull'addutore sinistro ma ho voluto portare a termine l'incontro perchè il dolore era sopportabile. Due ore dopo il mio medico Gianluca Stesina mi diagnosticava una elongazione del semitendinoso sx.
A tal punto ci attendeva la semifinale Venerdì 24 contro la testa di serie numero uno composta da Lavagno(2.1)-Tomasetto(2.1).
Un evento del genere lo avrei giocato su una gamba sola, come in realtà è avvenuto, perchè, per prevenire la lesione muscolare, ho combattuto zoppicando con la coscia sinistra fasciata come un salame. E' finita 6-4/6-2 per loro, ma come è stato bello rientrare, anche se adesso ne avrò per una settimana per guarire dall'elongazione.
Ma rispetto a quanto sopportato, una settimana mi sembra un attimo...
Alle prossime.
26/Jan/2020